lunedì 17 dicembre 2007

"S" come....

"S" come...semplici. "S" come...squisiti. "S" come...???
Sono dei biscotti semplicissimi, super veloci da preparare, friabili e dolci...una vera delizia!Il gusto ricorda molto i !"canestrelli"...ed infatti la ricetta suggeriva di servirli cosparsi di zucchero a velo (io non l'ho aggiunto perchè li trovavo già perfetti così!), proprio come i celebri biscotti. La ricetta proviene da una vecchia pubblicazione uscita in edicola a fascicoli alcuni anni fa, "Finalmente dolci".
AGGIORNAMENTO: Elisabetta mi ha fatto sapere (lo leggete nel suo commento, in fondo al post) che questi biscotti ad "s" sono tipici a Venezia e si servono con il vino dolce a fine pasto, in qualsiasi locale. Mi sembrava giusto dirlo a chi, come me fino ad un minuto fa, non lo sapesse!
SECONDO AGGIORNAMENTO: grazie al contributo de Lo Zucchino d'oro con la conferma di Elisabetta ho scoperto che questi biscotti si chiamano "buranei" (e pare siano deliziosi mangiati per le calli veneziane...ma ci accontentiamo delle ambientazioni locali per il momento! dovessi tornare a Venezia mi ricorderò di comprarli!!!)

biscotti a s

Ingredienti (per circa 25 biscotti):

100 g di burro
50 g di zucchero
2 tuorli
140 g di farina
la scorza di mezzo limone
1 albume
zucchero a velo q.b.
un pizzico di sale

Preparazione:

Vi ho accennato sopra che la preparazione di questi biscotti è veramente rapida, in più la pasta non richiede riposo, quindi vi occorrerà per prepararli praticamente il tempo che impiega il forno per raggiungere la temperatura! Mentre li preparavo pensavo che, essendo facili da formare, sarebbe divertente prepararli insieme ai vostri bambini...

Accendete il forno a 180°.
Lavorate con le fruste elettriche il burro ammorbidito, poi unite a cucchiaiate lo zucchero, continuando a sbattere finché avrete ottenuto una crema soffice e bianca. Unite i tuorli uno alla volta, poi regolate la velocità del frullatore al minimo ed incorporate la farina a cucchiaiate, a cui avrete in precedenza unito il pizzico di sale. Infine, unite la scorza di limone grattugiata.
Otterrete non proprio una pasta, quanto piuttosto un'insieme di briciole, che compatterete impastandole velocemente con le mani. Diciamo che la riuscita dell'impasto ed il procedimento per formare le "S" sono molto simili a quelli dei bretzel.
Una volta ottenuta una pasta liscia, prendetene un mucchietto grande circa come una noce, poi rigiratelo con il palmo della mano sul piano di lavoro, formando un salsicciotto (i miei erano di 15 cm, ma se li farete più grandi otterrete dei biscotti più grandi; solo abbiate cura di non farli troppo spessi, altrimenti alterereste la consistenza) spesso come un dito (circa eh!); piegatene le estremità ricavandone la "s" e disponetela sulla placca del forno rivestita di carta forno. Proseguite fino ad esaurimento dell'impasto. Non occorre distanziare molto i biscotti nella teglia, perchè non gonfiano quasi per niente. Quando tutti i biscotti saranno pronti, sbattete l'albume con una forchetta e spennelate i biscotti, quindi spolverizzateli con abbondante zucchero a velo setacciato.
Cuoceteli a 180° per 15-20 minuti (io dopo 15 minuti ne ho preso uno con una spatola e ho controllato a che punto fosse e, dato che era ancora troppo morbido, li ho lasciati altri 5 minuti).
Quando saranno pronti, dopo un paio di minuti toglieteli dalla teglia con una spatola (attenzione, sono davvero molto friabili e fragili finchè sono caldi!) e metteteli a reffreddare; l'ideale sarebbe una griglia, ma se non ne avete una va bene anche un piatto, un vassoio, insomma l'importante è toglierli dalla teglia calda!
Prima di servire, se lo desiderate, spolverizzate con altro zucchero a velo.

23 commenti:

elisabetta ha detto...

Ciao bella!
Qui a Venezia i biscotti a "S" si servono con il vino dolce, a fine pasto. Vengono proposti in qualsiasi locale, dall'osteria al ristorante raffinato, 12 mesi l'anno.
Sei in partenza? Anch'io (anche se con diversa destinazione).
Buona giornata, a presto

Moscerino ha detto...

@ Elisabetta: davvero? non lo sapevo proprio! beh, allora più tardi aggiorno il post e lo scrivo, mi sembra giusto dirlo!
non so se la ricetta è proprio quella che usate voi, ma questa è buonissima! me ne sono innamorata! praticamente li sto finendo tutti io questi biscotti,dato che mio marito mangia solo le "macine"...quelle industriali per giunta!

Claudia ha detto...

Moscerino,
questi mariti che non apprezzano le cosine fatte dalle nostre manine d'oro...dovremmo cambiarli no?
ahahahah
che fò segno la ricetta?
si si!
bacetti
Cla
P.S.
ieri sera all'eroporto ho creduto di vederti, ma sicuramente non eri tu!
ma mi è venuto da ridere perchè ho pensato che se fossi stata davvero tu sarei venuta dicendoti:"ciao Moscerino snon scorza d'arancia"
ridicola, no?
ahahahahah
Baci
Cla

elisa ha detto...

Belle queste S..come a con il librino??Stai sperimentando?

Moscerino ha detto...

Beh, Claudia, bisogna dire che mio marito di solito apprezza tutto, tranne i biscotti purtroppo..perchè io mi diverto un sacco a farli!
è vero l'incontro all'aeroporto sarebbe stato proprio buffo (non ero io comunque...), e pensa se qualcuno avesse sentito queste presentazioni!!
ahahah!
Baci!

Moscerino ha detto...

Ciao Elisa!!!
Ieri sera l'ho sfogliato, ancora non ho preparato nulla, ma ho già un paio si idee e presto vedrai i risultati (il tempo di spazzolare via tutte le "s"!)!!! grazie ancora!

Aiuolik ha detto...

Sto iniziando ad appassionarmi alla preparazione dei biscotti soprattutto se sono veloci da preparare e questi sembrano proprio fare al caso mio!

Ciao,
Aiuolik

Sere ha detto...

Semplici e veloci.. si si .. questi sono adatti a me!
Smack

Moscerino ha detto...

@ Aiuolik: si, anche io mi sto appassionando alla preparazione dei biscotti e questi sono tra i migliori che abbia provato...ma questa è un'opinione puramente soggettiva!
@ Sere: si si, davveeeero facili e la pasta non è una di quelle difficili da gestire, si lavora con semplicità.
Baci!!

Lo zucchino d'oro ha detto...

Devono essere squisiti!!!
Quando avevo una fidanzata di Venezia ne facevo grandi scorpacciate. Mi pare si chiamino buranei...

'notte

Lo zucchino

enza ha detto...

'giorno. nottataccia se qualcuno prepara il caffè...moscerino ci mette i biscotti.
e io...faccio colazione e torno a letto.

elisabetta ha detto...

Lo Zucchino ha buona memoria!

nightfairy ha detto...

Che belli che sono, e sembrano anche molto buoni!ce lo vedo benissimo l'abbinamento col vino a fine pasto..gnam!

adina ha detto...

anch'io, veneta, so che i biscottini si servono a fine pasto col vino dolce, un po' come i cantucci. :-)) anche tu in fase biscottame, eh? io ieri ho sfornato 3 teglie di bicotti di vari gusti! però semplici, come questi, son sempre i più buoni!

Lo zucchino d'oro ha detto...

@ impossibile dimenticarli! Mangiati passeggiando in Riva degli Schiavoni!!!

@ moscerino: un giorno mi svelerai il mistero di sfondi così perfetti, colorati ed intriganti presenti nelle tue foto???
;-D

Lo zucchino

Viviana ha detto...

"S" come "Sì li faccio anche iooooo!!! :D smack

Moscerino ha detto...

@ Lo Zucchino: (che nick carino!!) adesso aggiungo il nome esatto,grazie per la dritta! e benvenuto...
ah per gli sfondi parte sono le pareti di casa mia (ognuna ha un colore diverso! o quasi...) in parte ti giro il trucco svelatomi da Tuki: cartoncini colorati!mi si è aperto un mondo da quando l'ho scoperto!:-D
@ Enza:spero sia tornata davvero a letto e adesso ti senta meglio,dopo le fatiche della festa! complimenti era tutto straordinario!
@ Elisabetta:adesso preciso anche il nome...
@ Night: anche con il caffè sono fantastici!!
@ Adina:io oggi sfornerò varie teglie di biscotti per una festicciola...si sono in piena "biscottite"!! vado a vedere se mi hai risposto da te! (p.s. che bello averti qui!)
@ Lo Zucchino:mi sa che più che i biscotti ti manca l'atmosfera veneziana!ma se ti accontenti dei biscotti ora puoi prepararteli da solo!

Moscerino ha detto...

Ehi Vivi, mi ero scordata di te!!! scusa! Sono Buonissimi!!!!!ne ho fatta fuori una teglia in 3 giorni (da sola!!!) SMACK!!!

Dolcetto ha detto...

Buonissimi Mos!! Li voglio provare presto!! E voglio fare anche i bretzel, i tuoi sembrano davvero deliziosi!!

elisabetta ha detto...

Beh, avendo la fortuna di trovarmi sul posto, la prossima volta che cenerò in uno delle miei bàcari preferiti, con degna conclusione a base di vino dolce e buranèi, vi dedicherò un pensiero speciale...

Moscerino ha detto...

@ Dolcetto: provali,provali, sono del genere minimo sforzo massimo risultato!
@ Elisabetta: ed io, la prossima volta che li preparerò (cioè venerdì, devo onorare una promessa!), penserò a te e alla tua bellissima città!

angie ha detto...

ciao, mi hai dato una bella idea: li regaleró a qc il cui nome comincia per 's' :) Banale forse, ma carino!

besitos

Amelia PS ha detto...

ciao! ho appeno scoperto il tuo blog...piacere di conoscerti! che bello.

Io ho fatto dei biscottini friabili simili (anche questi di origine antica)...dai un'occhiata: http://www.ztastylife.com/2009/11/ovis-mollis-tender-cookies-with-apricot.html

P.s. scrivo in inglese perche' vivo negli UA ma sono Italiana :)