venerdì 12 ottobre 2007

Cheese Cake

Anche la ricetta di base di questo cheese cake proviene dalla stessa amica e dallo stesso corso di cucina da cui viene la ricetta degli choux; poi ho fatto quakche modifica ed aggiunta sulla base delle ricette che ho trovato su internet (non avete idea di quante ce ne siano!), in particolare quella di Giallozafferano.

Premessa fondamentale: deve essere preparato il giorno prima perchè deve riposare 24 ore in frigo per essere perfetto. Inoltre, la preparazione è un po' lunga, perchè la lavorazione è in 3 fasi e ci sono tempi di cottura e di raffreddamento lunghi. Io l'ho fatto dopo cena, ma ho iniziato tardi e...quando finalmente l'ho messo in frigo era l'una di notte!!!!

Ah, altra premessa: il mio esteticamente lasciava a desiderare, perchè ho foderato lo stampo con la carta forno che ha fatto un sacco di pieghe e lo ha ammaccato in vari punti. Avrei dovuto usare la pellicola, come per la bavarese, o limitarmi ad imburrare bene la teglia.

Infine una nota sugli ingredienti: il secondo strato di crema, prima della salsa di copertura, dovrebbe essere fatto con la panna acida, che qui a Palermo è praticamente impossibile trovare. Allora ho cercato su internet e dopo aver letto anche in questo caso almeno 10 ricette diverse (alcune terrificanti, che suggerivano di lasciare la panna con il succo di limone fuori dal frigo per 2-3 giorni!! o di metterla su un termosifone..) ho optato per una che prevedeva una pana acidificata con l'aggiuta di yogurt naturale. Come copertura, poichè non è tempo di fragole, ho scelto una salsa al cioccolato (giusto per dare il colpo di grazia ai trigliceridi!!).

cheese cake

Bruttino ma buono (anche se a Pier non è piaciuto e si è lamentato tutto il tempo!!).

Ingredienti:

per la base:

200 g di biscotti Digestive (mi hanno suggerito anche i Gran Cereale)
2 cucchiai di zucchero di canna
80 g di burro fuso
un cucchiaino di cannella

per la prima crema:

500 g di philadelphia
15 g di farina
1 bustina di vanillina
3 uova
150 g di zucchero
2 cucchai di succo di limone

per il secondo strato di crema:

100 ml di panna liquida
100 ml di yogurt naturale
2 cucchiai di zucchero
una bustina di vanillina

per la salsa al cioccolato (me ne è avanzata un sacco, dividetele a metà):

250 ml di latte
200 g di cioccolato fondente al 70%
50 g di zucchero
un cucchiaino di amido

Preparazione:

Per la base: mettete nel mixer i biscotti, lo zucchero di canna e la cannella e riducete i biscotti in briciole; quindi aggiungete il burro fuso e mescolate tutto. Mettete il composto in una teglia apribile di 24 cm di diametro rivestita di...pellicola? o carta forno se la sapete stendere bene, e schiacciatelo sul fondo (non sui bordi) con il dorso di un cucchiaio (o con le mani). Mettetelo in frigo a raffreddare oer almeno mezz'ora.

Per la prima crema: preriscaldate il forno a 180°. Lavorate con un frullatore elettrico i tuorli con 100 g di zucchero e la vanillina. Unite il formaggio, il limone, un pizzico di sale e montate ancora un po'. Incorporate la farina e in ultimo gli albumi montati a neve con i restanti 50 g di zucchero. Versate la crema sulla base di biscotti ed infornate a 180° per 30 minuti, poi abbassate il forno a 160° e cuocete ancora 20 minuti. Spegnete il forno, aprite leggermente lo sportello e lasciatelo riposare per 30 minuti (cominciate a capire perchè si è fatta l'una??). Poi uscitelo dal forno e lasciatelo raffreddare completamente. Nel frattempo preparate il secondo strato di crema.

Per la seconda crema: Preriscaldate il forno a 180°. Mescolate in una ciotola 100 ml di panna e 100 di yogurt bianco, aggiungete la vanillina e lo zucchero e mescolate vigorosamente per amalgamare panna e yogurt. Lasciate riposare fuori dal frigo 10 minuti. Quando il dolce sarà freddo, stendetevi sopra la seconda crema, lisciate la superficie con una spatola ed infornate per 10 minuti. Fatelo raffreddare fuori dal forno e poi mettete in frigo per tutta la notte.

Finalmente avete finito per il momento e potete andare a dormire...

Per la salsa: l'indomani o comunque trascorse 12 ore, preparate la salsa, mettendo sul fuoco metà del latte ed il cioccolato spezzettato; portate a bollore mescolando continuamente, quindi aggiungete lo zucchero ed il restante latte in cui avrete sciolto l'amido. Fate addensare sul fuoco, sempre mescolando, quindi togliete dal fuoco e mescolate di tanto in tanto con una frusta per creare un composto omogeneo (evitando che si formi la pellicina scura sopra).

In alternativa coprite il dolce con una salsa di fragole, ottenuta frullando fragole e zucchero a velo (non so le quantità, io assaggio per capire se va bene).

Versate la salsa sul dolce ancora nello stampo e rimettetelo in frigo ameno 2 ore.

Finalmente toglietelo dallo stampo aprendo la cerniera ed adagiatelo sul piatto da portata.

3 commenti:

lomy ha detto...

ciao!! io adoro il cheese cake, e ho provato una ricetta che non prevede cottura (ideale per chi va sempre di corsa).
La base è con 200 g di biscotti digestive e 100 g di burro fuso (io uso margarina vegetale)e va posta in frigo il tempo della preparazione della crema, per la quale occorrono 200 g di philadelphia, 2 dl di panna fredda di frigo, 1 dl di miele e 30 gr di noci tritate.

con la frusta silavorano gli ingredienti insieme e quando la crema diventa omogenea, la si può stendere sulla base e riporre in frigo per un paio d'ore.

per la guarnizione un velo di marmellata e frutti di bosco o fragole a pezzi.
Provala e poi fammi sapre! :)
Loredana

Moscerino ha detto...

ottima ricetta, grazie della segnalazione! mi interessano i cheese cake senza cottura e senza uova (non amo consumare uova crude...), lo proverò di certo!

stefaniotti ha detto...

Ciao, sono nuova di questo blog, me l'ha segnalato un'amica comune..
Se ti interessa ho una ricetta di cheese cake sempre da cuocere come la tua ma molto più veloce. Adesso vado di fretta posso postartela o mandartela via mail domani.