giovedì 31 gennaio 2008

Risotto pere e vodka

Questo risotto qui l'ho fatto oggi a pranzo; doveva essere per un'amica (che, per dirvela tutta, mi ha proprio suggerito l'abbinamento pere-vodka!), che poi è stata colpita all'ultimo momento dall'influenza...ma io il risotto l'ho fatto lo stesso ed è strepitoso! Ero convinta che il taleggio coprisse il sapore delle pere e della vodka, ma invece si sentiva tutto al punto giusto.
Io ho messo anche del pepe rosa in salamoia; da qualche parte avevo letto che si possono usare le bacche di ginepro, ma io non ne avevo ed in ogni caso non le amo, hanno un profumo troppo invadente per i miei gusti. Il pepe, invece, usato con moderazione (nella foto è tanto per esigenze coreografiche), mi è piaciuto molto.

risotto pere e vodka

Ingredienti:

250 g di riso arborio
1,5 l (circa) di brodo vegetale leggero
mezza cipolla dorata o un cipollotto fresco
2 pere sode (erano medio-piccole)
2 cucchiaini scarsi di pepe rosa in salamoia
mezzo bicchiere di vodka liscia (più un po' da aggiungere alla fine)
100 g di taleggio (peso netto, già privato della "buccia")
olio, una noce di burro, sale

Preparazione:

In questo risotto, secondo me, è essenziale usare un brodo molto delicato, affinchè non prevarichi gli altri sapori; anzi, sono sicura che se lo preparasse un...non so Gualtiero Marchesi, lo farebbe con della semplice acqua bollente. Io ho usato il brodo. Che il brodo debba essere leggero significa due cose, a seconda che usiare un brodo pronto (dado o granulare) o ve lo prepariate voi. Nel primo caso, usate meno dado o preparato granulare di quanto consigliato sulle confezioni (diciamo per tutto il brodo un solo dosatore); nel secondo caso, non fate cuocere troppo il vostro brodo, in modo che rimanga più chiaro e leggero. Le pere (nel link troverete delle brevi notizie interessanti sulle caratteristiche dei vari tipi di pere) devono essere sode, ma non acerbe, altrimenti avrebbero poco sapore; ideali sarebbero le Kaiser, io ho usato delle buone decane; sconsiglio le abate, perchè è difficile trovarle al giusto punto di maturazione e secondo me tendono ad essere troppo "legnose" quando non sono mature.
Preparate il brodo. Lavate le pere, lasciatene un grosso spicchio con la buccia, che userete per la decorazione, il resto sbucciatele; tagliatele a fettine sottili. Non fate questa operazione con troppo anticipo, altrimenti si anneriranno.
In una casseruola larga e bassa mettete un cucchiaio di olio, una noce di burro e la cipolla tritata; fatela soffriggere poco, finchè non diventa trasparente ed inizia a "sudare", quindi unite il riso. Fatelo tostare per un paio di minuti, poi sfumate con mezzo bicchiere scarso di vodka (non fredda, il risotto odia gli shock termici!) e lasciatela evaporare, mescolando delicatamente. A questo punto bagnate con un mestolo di brodo, unite metà delle pere, e aggiungete un altro mestolo di brodo; in questa prima fase (diciamo per i primi 5 minuti di cottura) mescolate poco. Continuate la cottura aggiungendo man mano altro brodo e mescolando continuamente con un cucchiaio di legno (ci sono diverse scuole di pensiero sul mescolare il risotto, io trovo che mescolando spesso venga assai più cremoso); dopo circa 5 minuti unite le restanti pere (così cuoceranno meno e si sentirà di più il loro sapore). Per i tempi di cottura regolatevi con quanto indicato sulla confezione del riso, ma assaggiatelo spesso alla fine e aggiungete il brodo a poco a poco e solo quando il precedente si sarà assorbito; eviterete, così, di ritrovarvi con il riso cotto e tanto brodo ancora che deve asciugarsi. Regolate di sale, unite il pepe rosa e poi spegnete il fuoco. A questo punto, unite due cucchiai di vodka e il taleggio tagliato a piccoli pezzi, e mescolate fino a che si sarà sciolto. Ci vorranno circa 2 minuti. Servite il risotto immediatamente, caldo e cremoso, in piatti piani (io preferisco così) in cui avrete disposto delle fettine di pera a ventaglio. 

27 commenti:

Claudia ha detto...

Mi spiace per la tua amica, ma questo risotto è una poesia.
mi sa che te lo copierò
:*
tanti bacetti
Cla
@>-

arietta ha detto...

mi sembra veramente una delizia! le pere non le amo da sole, ma nei piatti, specie salati, le apprezzo molto! pere e taleggio poi è una garanzia, con la vodka deve essere strepitoso! complimenti anche per la presentazione, davvero coreografica ;)
bacio!

Anonimo ha detto...

Ciao Moscerino, questo è un risotto che faccio spesso ma senza la vodka che proverò sicuramente.
Ti consiglio invece di usare il pepe verde o rosa ( a me piacciono tutti e due forse il rosa un pò di più) ma non usare quello in salamoia. Non è facile da trovare ma essendo anch'io di Palermo ti consiglio una passeggiata al mercato del Capo dove trovi dei banchetti di spezie molto interessanti oltre che il pepe rosa in bustine e non in salamoia.

Moscerino ha detto...

@ Arietta: grazie! :-)
@ Anonimo: beh grazie del suggerimento; ma questo pepe che dici è fresco? io ho usato quello in salamoia sol perchè non volevo che fosse essiccato, mi piace di più quello fresco e morbido, è più delicato quando ti capita in bocca e più bello da vedere!

Moscerino ha detto...

scusa Claudia, mi ero dimenticata di te! :-P copia pure...e dimmi se ti è piaciuto!

salsadisapa ha detto...

è una foto da applauso! per una ricetta da applauso :D ho un barattolo di grani di pepe di vario colore.. secondo me ci stano molto bene!

Moscerino ha detto...

@ Salsadisapa: eh eh eh...si, siamo davvero MOLTO orgogliosi di questa foto! anche del risotto ovviamente....ma la foto la reputo proprio speciale!

Aiuolik ha detto...

Beh, il taleggio non può che starci bene con le pere! E' l'abbinamento con la vodka che mi ispira parecchio!

Ciao,
Aiuolik

MissK ha detto...

Ciao,è la prima volta che leggo..ho visto che hai avuto le mie stesse difficoltà con Mondocibo,anche per quanto riguarda il banner..Mi dici come hai fatto ad inserirlo?Grazie

Dolcetto ha detto...

Questo è il mio risotto!! Sì sì, è perfetto per me!! Io adoro i piatti salati fatti con le pere e, bè, non dovrei dirlo, ma adoro la vodka!! Non bevuta così da sola ma nei cocktail la adoro! Ho già a casa tutti gli ingredienti, proporrò questa ricetta per il pranzo di domenica.
Grazie mos!

Anonimo ha detto...

Il pepe rosa che uso non è in salamoia e, ritengo, mantega di più il suo aroma.
Io lo aggiungo al risotto a metà cottura affinchè si amalgami senza "pungere" troppo quando lo mangi è bello da vedere e, sempre a mio parere, si sposa bene con il piatto. Se lo provi faccelo sapere
Ciao

NIGHTFAIRY ha detto...

Meraviglioso, sono una patita di risotti, lo provo senz'altro!
Buon weekend! :)

Maggie ha detto...

Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere...è un abbinamento che adoro, sin da quando ero piccina!
Lo provo domani a pranzo!
Ciao ciao.
M

CoCò ha detto...

Sei una fata dei fornelli con queste raffinatezze!

Moscerino ha detto...

@ Aiuolik: la vodka da quel tocco in più che rende speciale il risotto
@ MissK: benvenuta! per la verità ci ha pensato mio marito, devo farmi dire come ha fatto; cmq ancora non compaio su mondo cibo,mi sa che rimando la mail
@ Dolcetto: grazie a te! :-D
@ Anonimo: sono convinta che tu abbia ragione a proposito dell'aroma del pepe al naturale; appena finisco quello in salamoia che ho (e che è costato un sacco!) provo quello che consigli tu, e poi ti/vi faccio sapere!
@ Night: :-)
@ Maggie: poi dimmi se ti è piaciuto!
@ Cocò: addirittura una fata??? esagerata! però per una volta è vero, ho fatto una cosetta proprio raffinata!

MissK ha detto...

Io l'ho rimandata..adesso aspetto..spero che alla fine qualcuno mi aiuti col bannerino

sciopina ha detto...

Deve essere buonissimo, sono tre ingredienti che vanno a meraviglia tra loro...
buon we
sciopina

caravaggio ha detto...

questo risotto è una raffinatezza buon fine settimana

Moscerino ha detto...

@ MissK: adesso vedo di mandarti il codice html che devi inserire per metterlo
@ Sciopina: :-D grazie! buon we anche a te!
@ Caravaggio: benvenuto/a! grazie del complimento e buon fine settimana anche a te! adesso vengo a farmi un giro da te...

Daniela ha detto...

Sai che questo abbinamento non l'avevo mai sentito per un risotto?
da provare...

MissK ha detto...

ok,grazie..io nel frattempo ti linko

mike ha detto...

deve essere troppo buono, un'altro risotto da provare!!!!smack

Dolcezza ha detto...

che sfiga la tua amica! le sarebbe passata l'influenza!! è veramente bellissimo!!un abbraccio cara moscerino!

Moscerino ha detto...

@ Daniela: si è assolutamente da provare!
@ MissK: fatto, ti ho mandato una mail
@ Mike: benvenuta! vado a vedere il tuo blog!il titolo è carino!
@ Dolcezza: eh eh eh! un abbraccio anche a te! attendo il prossimo martedì della moda!

caravaggio ha detto...

buona domenica

Anonimo ha detto...

sandra
Ma che meraviglia moscerino!! :-))
Delizioso e la foto é bellissima.. brava!
Notte notte

Moscerino ha detto...

grazie Sandra....detto da te è un gran complimento! benvenuta!