martedì 22 aprile 2008

Prima che sia troppo tardi...

Vi avevo avvertito di avere ancora qualche ricetta piuttosto invernale da postare...ebbene, questa dovrebbe essere l'ultima. E con un po' di buona volontà dovreste riuscire ancora a trovare del radicchio decente, se per caso vi andasse di riprodurla.
Che poi non è che sia chissà che invenzione, anzi è proprio un classico, che più classico non si può, e per la verità non ho segnato esattamente le dosi....ma insomma, per ora vivo di post prefabbricati e salvati nel mio archivio (che sono tutto ciò che mi posso permettere di pubblicare in questo momento, causa mancanza di tempo), cui aggiungo qualche frasetta introduttiva giusto per non mettervi solo la ricetta nuda e cruda, quindi.....beccatevi 'sto risotto al radicchio e provola affumicata!

risotto_radicchio

Ingredienti:

200 g di riso arborio superfino
1 piccola cipolla rossa
1 cespo di radicchio rosso (trevigiano preferibilmente, oppure di Chioggia)
1,2 l (circa) di brodo di carne (quello avevo, ma va bene anche vegetale)
mezzo bicchiere scarso di vino bianco
150 g di provola affumicata
50 g (circa) di noci
olio, sale, pepe
un cucchiaino di parmigiano

Preparazione:

Mondate e lavate il radicchio, conservatene due foglie per la decorazione, poi tagliate il resto a listarelle sottili. Tritate la cipolla e portate a bollore il brodo. In una padella dai bordi alti fate soffriggere la cipolla in due cucchiai di olio extravergine di oliva, unite il riso e tostatelo bene; sfumate con il vino bianco e, quando sarà evaporato, bagnate con un mestolo di brodo bollente; proseguite la cottura aggiungendo il successivo mestolo di brodo solo quando il riso avrà assorbito quello precedente. Dopo circa 5 minuti, aggiungete il radicchio e mescolate bene. Portate il riso a cottura mescolando molto spesso (aiuterà a rendere più cremoso il risotto). Mentre il risotto cuoce, tritate grossolanamente le noci, tenendone due intere da parte per la decorazione; tagliate la provola a fettine sottili o a cubetti.
Quando il riso sarà cotto e ben cremoso, spegnete il fuoco e mantecate con il parmigiano e la provola. Unite, infine, le noci. Regolate di sale, se occorre, e terminate con una macinata di pepe nero.
Disponete il risotto nei piatti, dentro alla foglia di radicchio conservata in precedenza, oppure di fianco alla stessa (o come vi pare, insomma!!! :-P), decorate con la noce e servite ben caldo.
 

24 commenti:

Arietta ha detto...

adoro questo piatto! ^_^

VANESSA ha detto...

ah...i risotti che buoni e che belli! potrei stare qui e ingolfarti la pagina dei commenti per quanto mi ispirano! due anni fa in valle d'aosta ho mangiato un risotto con radicchio e toma...che spettacolo! quando lo faccio a casa si usa o la fontina o il gorgonzola!ah se ti piace la prossima volta sfuma con un bicchiere di vino rosso...cambia completamente il sapore! bella foto e complimenti per il risultato si vede che il riso è mantecato bene!

elisabetta ha detto...

Guarda, fin che il tempo non cambia, ben vengano questi piatti! Ottimo accostamento di sapori, e la cremosità è veramente palpabile. Un abbraccio

sweetcook ha detto...

Io me lo becco con mooooooooolto piacere;-)

Kja ha detto...

Stupendi colori! mi spiace per aurore capucine, anche io l'ho rincorso per un po', lo trovavo chiuso anche io spesso. Credo sia aperto solo 4 giorni a settimana :(
E chez miki? Ci sie stata?

salsadisapa ha detto...

che bella foto! bava :)) sì è vero, il radicchio si trova ancora ma è agli sgoccioli... bisogna approfittare! a proposito di inverno: mi sa che devo sbrigarmi a rifare i cioccolatini, altrimenti d'estate è un guaio! baci :)

Moscerino ha detto...

@ Vanessa: grazie! anche io adoro i risotti...li faccio praticamente con tutto! si, a volte ho usato il vino rosso, questa volta non ne avevo ma concordo con te, da un sapore completamente diverso!
@ Elisabetta: beh grazie, sono felice che la foto sia riuscita a mostrare la cremosità del risotto....adesso non è che voglia vantarmi, ma i miei risotti sono sempre apprezzatissimi proprio perchè così morbidi e cremosi!
@ Arietta e Sweetcook: :-)
@ Kja: già peccato...magari la prossima volta...
quanto al cibo a Parigi stendiamo un velo pietoso, sono stata sfortunatissima! l'indirizzo di Chez Miki l'ho perso durante il viaggio (lunga storia...) e non l'ho trovato sull'elenco! :-(
sapessi quanto ci è dispiaciuto...avremmo davvero voluto un posto buono e collaudato, la cucina francese ci ha un po' deluso! (e poi nel WE di Pasqua era TUTTO chiusooooo!)
@ Salsadisapa: beh se li rifai me ne manderesti qualcuno??? :-D
li assaggerei mooooolto volentieri! :-P

CoCò ha detto...

A parte che il lima è incerto un risotto così io lo mangerei pure ad agosto tranquillamente

Aiuolik ha detto...

Anche io ho un sacco di ricette invernali ancora da pubblicare...mi sa che di questo passo le tengo per l'autunno!

Ciaoooo,
Aiuolik

Lilith ha detto...

Un must! Buonissimo direi!!! Brava!!!!!

GG ha detto...

Mi ispira moltissimo!!!
Complimentoni, GG

anna ha detto...

Un classico che non tramonta mai...baci

enza ha detto...

la foto è bellissima.
e il risotto anche ed è uno dei miei abbinamenti preferiti l'affumicato ci sta da dio.
peccato per parigi, la cucina francese è così.
abbiamo mangiato benissimo e malissimo, ma d'altra parte tutto il mondo è paese, funziona così anche in Italia

Moscerino ha detto...

@ Cocò: per la verità anche io...! :-D
@ Aiuolik: beh può fare comodo avere delle ricette "di riserva"...se non ne avessi per ora non pubblicherei nulla perchè cucino davvero pochissimo!
@ Lilith e GG: grazie!
@ Anna: già! adesso sto studiando risotti un po' più estivi...da offrire alle mie amichette "gluten free"! ne ho provato uno con curry e mela che non era affatto male, ma deve essere ancora perfezionato prima di poterlo pubblicare!
@ Enza: io adoro l'affumicato! mai provato sulla pizza??? fantastico!
quanto alla cucina si è verissimo. la cosa peggiore è che sono rimasta delusa dalla maggior parte dei posti segnalati nella guida che mi hai indicato tu (quelli fascia media..i mega ristoranti non li ho provati!)...e anche da quelli che conosceva mio marito, che è stato a Parigi ogni anno per diversi anni. secondo lui è diventato tutto più...turistico. e alla fine abbiamo mangiato mediamente male anche nei posti dove fino a 2-3 anni fa lui aveva sempre mangiato benissimo...ma questo non ha intaccato il nostro spirito e la vacanza è stata bellissima lo stesso!

Sheryl ha detto...

Che delizia!!! Lo adoro!!! Me lo preparava sempre mia nonna! Che specialità!!! complimenti!!!

sciopina ha detto...

Non e' mai troppo tardi per un risottino cosi'
baci sciopina

NIGHTFAIRY ha detto...

Che buono questo risotto, lo mangerei anche a Ferragosto!

Dolcezza ha detto...

eheh!ma dai,ancora possiamo mangiare un risotto cosi'!è molto appetitoso!!un abbraccio!

Moscerino ha detto...

@ Sheryl: :-D
@ Sciopina: si...è vero, io adoro questo risotto e adoro il radicchio anche!
@ Night: si anch'io!
@ Dolcezza: si si, anzi sai una cosa? mi sa che lo rifaccio un'ultima volta prima di non trovare più radicchio fresco!

NUVOLETTA ha detto...

Il risotto di radicchio mi piace molto, alle volte preparo le mezze penne con radicchio e besciamella, l'ho gustate in un ristorante....buone.

lenny ha detto...

Per essere una ricetta di repertorio direi che è divina: radicchio e provola affumicata, mhhhhhhhhh .....

Moscerino ha detto...

@ Nuvoletta: si, anche io le faccio a volte, ma con le lasagne e al forno
@ Lenny: :-)

Dolcetto ha detto...

I tuoi risotti sono sempre il top!!! Anche questo è da goduria!!! Anch'io ho un bel po' di ricette invernali ancora da postare... devo darmi anch'io una mossa!!
Brava mos, come sempre!

Moscerino ha detto...

@ Dolcetto: si ma io credo che i dolci, a differenza dei piatti salati, siano buoni sempre, sia d'inverno che d'estate! ad esempio io non ho alcun problema a mangiare cioccolata anche in piena estate!! hi hi hi