martedì 29 aprile 2008

Pappardelle con vellutata

Avevo forse detto di aver finito le ricette invernali arretrate? Beh...ehm....mi sbagliavo! Ne ho ancora...! E se il risotto della scorsa settimana tutto sommato poteva ancora andare, direi che una vellutata di patate e porri è davvero troppo invernale ormai! Ma...questa foto mi piaceva troppo e poi si potrebbe ripensare la ricetta in una versione più...estiva! Che ne direste, ad esempio, di una bella crema fredda di pomodori? Io ce la vedrei bene...
E poi, ormai lo sapete, è proprio un periodo nero per la mia cucina, non ho tempo e nemmeno energie da dedicarle...vivo di espedienti o lascio che cucini mio marito, quindi non ho nessuna ricetta nuova da proporvi. Se a questo aggiungete che, quando ho tentato di preparare qualcosa di nuovo, magari veloce, proprio perchè morivo dalla voglia di mettermi a cucinare ed di provare qualcuna delle tonnellate di ricette che ho segnato nella mia "to do list", sono riuscite delle ciofeche incredibili...beh, non vi resta che compatirmi e tollerare ancora per qualche settimana questa specie di appendice culinaria invernale. :-(

pappardelle_su_vellutata

L'idea di abbinare le pappardelle alla vellutata l'ho presa dal numero di..marzo mi pare, di Cucina Italiana. Lì la pasta era condita con dei carciofi che io, quando mi sono apprestata a preparare la ricetta credendo di avere tutto il necessario, ho scoperto di non avere (ma questo per me è normale...non c'è una volta che non dimentichi qualcosa quando vado a fare la spesa!), quindi li ho sostituiti con dei pisellini freschi. Non so quanti fossero esattamente, perchè ne avevo comprato e cotto una quantità industriale, una parte dei quali è finita in questo piatto; regolatevi voi.

Ingredienti (per 2 persone):

1 porro
1 scalogno
1 patata grossa
400 ml di acqua

80 g di pappardelle
150 (?) g di pisellini freschi sgranati
mezza cipolla
acqua q.b.
un pizzico di zenzero secco

olio, sale, pepe
qualche foglia di menta fresca

Preparazione:

Lavate e mondate il porro, e tagliatelo a rondelle sottili; mondate e affettate finemente anche lo scalogno; pelate la patata e riducetela a cubetti piuttosto piccoli. Soffriggete le verdure in due cucchiai di olio d'oliva, poi unite l'acqua, salate poco, coprite, lasciando aperto uno spiraglio e cuocete su fiamma bassa per circa 20 minuti. Considerate che deve restare piuttosto liquida, quindi se occorresse aggiungete altra acqua (calda). Una volta cotte le verdure, frullatele con il minipimer, aggiungendo la panna. Regolate di sale e pepe. La vellutata è ottima anche senza la panna. Se volete evitarla, sostituite 100 ml di acqua con altrettanti di latte parzialmente scremato e, quando frullate, aggiungetene ancora un pochino per renderla più cremosa.
Nel frattempo, cuocete i pisellini rosolandoli, insieme alla cipolla tritata, in un velo d'olio, unendo circa mezzo bicchiere di acqua o brodo, un pizzico di zenzero e portando a cottura. Al termine salateli.
Mentre le verdure cuociono, fate cuocere anche le pappardelle, scolandole al dente. Condite le pappardelle con i pisellini, un cucchiaio di panna da cucina e delle foglioline di menta fresca spezzettate con le mani.
Impiattate mettendo un mestolino di vellutata in ogni piatto, cui sovrapporrete le pappardelle cercando di disporle a nido. Terninate con qualche altra foglia di menta, un filo d'olio e una macinata di pepe.

Ecco, mentre mi accingo a pubblicare la mia caldissima vellutata, qui fuori ci saranno 30 gradi e tira vento di scirocco! :-(

21 commenti:

MissK ha detto...

Ma secondo me anche fredda dev'essere buona..una bella vellutata estiva

Moscerino ha detto...

@ MissK: :-D grazie per il tentativo! chissà, magari hai ragione!
comunque, se tutto va bene, stasera cucino qualcosa...finalmente!

Sheryl ha detto...

Sembra deliziosa, anche l'idea mi piace molto! brava!!! :)

Dolcezza ha detto...

mmm...a me non sembra molto fuori stagione! anzi! stasera ci starebbe proprio bene!

VANESSA ha detto...

bella sia la proposta invernale ma anche quella estiva! la pasta su velluatata di porri e patate è superinvernle direi e chissà com'è buona! comunque se ti vuoi consolare anche il mio amoruccio ha appena postato una ricetta non molto leggera o estiva...se passi a vedere ti tiri su il morale ...anche perchè noi s'è fatto di proposito quindi con te nel club ci simao anche noi! :-)

salsadisapa ha detto...

guarda, qui diluvia da stamattina... me ne mangerei un piattone anche subito!

GG ha detto...

Gnam, gnam...anche se non è un piatto molto estivo...me lo mangerei anche subito! Complimenti!
GG

Moscerino ha detto...

@ Sheryl: tesoro, tu così mi vizi! mica mi puoi fare sempre tanti complimenti! :-D
@ Dolcezza: beh, dai forse è un pochino invernale...non tanto perchè è una vellutata, quelle mi piacciono anche in primavera, ma forse è l'abbinamento patate e porri che fa tanto inverno!
@ Vanessa: l'ho appena vista e sono sbalordita! e guarda che da noi quella pasta si mangia anche in piena estate, magari servita fredda! e sappi che in questo momento ucciderei per una fetta di quello sformato!!! :-D
@ Salsadisapa: beh, Pellegrino Artusi sosteneva che non si potesse iniziare nessun pasto, nemmeno ad agosto, senza un brodo caldo o un consommè et similia quindi diciamo che riprendo vecchie tradizioni! :-P
@ GG: grazie!

elisabetta ha detto...

Ma chi l'ha detto che è troppo tardi? e che il freddo già se n'è andato???

Alex e Mari ha detto...

A me sembra un ottimo abbinamento! E poi qui fa ancora freddo, quindi va benissimo. Un abbraccio, Alex

Camomilla ha detto...

Sarà anche un piatto invernale, ma con questo tempo pazzerello si può ancora provare no?
Baci

Cannelle ha detto...

Dài!!!Mica fa tanto caldo! magari da gustare tiepida ma sicuramente buonissima.
Bacioni:-)))

lenny ha detto...

Quando un piatto è buono, lo si può gustare, godendone, indipendentemente dalle stagioni ed a voler essere pignole, le diverse temperature (caldo-inverno, freddo-estate) possono conferirle una certa versatilità.
Carissima le tue ricette sono delle fuori-classe (o forse dovrei dire fuori-stagione).

Lilith ha detto...

Va benissimo moscerino! Dalle mie parti non'è che il tempo sia già "estivo", anzi diciamo anche poco primaverile....deliziosa ricetta....

NIGHTFAIRY ha detto...

Ma che buone!io lo mangerei anche in estate..eheh..Buon 1 maggio!

Moscerino ha detto...

@ Elisabetta ed Alex: qui da noi per fortuna fa già abbastanza caldo, anche se la sera una bella crema di verdure fa ancora piacere
@ Camomilla: ma si!
@ Cannelle: tiepida? buona idea!
@ Lenny: eh eh eh!! :-)
@ Lilith: grazie!
@ Nightfairy: anche a te! anche se ormai è sul finire, data l'ora. spero l'abbia passato bene!

Arietta ha detto...

ma guarda, io non ci vedo problemi a mangiarla anche in questa stagione :) sarà che adoro le zuppe e le vellutate ;) e le gradisco sempre! questa con porri e piselli sembra una vera delizia...hai fatto più che bene a renderci partecipi ;)

max - la piccola casa ha detto...

Ottima ricetta, anche secondo me dovrebbe essere buona fredda, voglio provare!

Moscerino ha detto...

@ Arietta: ah beh, se lo dici tu mi fido!! :-D
@ Max: forse...in effetti io non ho ancora abbandonato questo genere di confort food per la sera, dopo una giornata di lavoro. le vellutate di verdura sono facili e veloci da preparare e sono un piatto unico che semplifica la vita!

Ely ha detto...

a me piacciono lo stesso, anche se siamo a maggio, anche quella del risotto sotto :-) e sai che me l'hanno proposta per la prima comunione di Mattia, è vero che siamo in un agriturismo in montagna, ma secondo me non passano mai di moda :-) ciaooo

Moscerino ha detto...

@ Ely: :-) allora non sono l'unica che propone questi piatti ancora adesso! beh meno male...però finalmente ho cucinato qualcosa di più primaverile questo weekend! tra un po' pubblicherò le nuove ricette!