venerdì 9 maggio 2008

Polpette di tacchino e senape (di Uvetta)

Queste polpettine le ho viste tempo fa sul blog di Uvetta e ho subito deciso di provarle. Ed infatti, le ho preparate in occasione di una cena che potrei definire un tributo alla stessa Uvetta, perchè come antipasto ho scelto i suoi muffins salati, con una piccola aggiunta (ve li farò vedere la prossima volta)!
Io non amo preparare le polpette, specie se in grandi quantità, perchè sono lentissima a formarle e ci metto una vita! Ma, poichè, comunque, mi piacciono e sono carine da vedere e da presentare, mi trovo, mio malgrado, a farle spesso (avete già visto, ad esempio, queste qui in cestino con semi di papavero).

Queste vi suggerisco di provarle, perchè hanno un gusto particolare, dato dalla senape, e sono morbidissime per via della ricotta. Rispetto alla versione di Uvetta ho modificato il procedimento, perchè io ho usato carne cruda (lei invece, usava del tacchino già lessato).
Le ho accompagnate con una crema di lattuga e le ho servite insieme a delle patate arrosto e dei finocchi brasati al burro.

polpette_di_tacchino

Ingredienti (per circa 30 polpettine):

500 g di fesa di tacchino
150 g di ricotta
80 g di senape di Digione
4 cucchiai (circa) di pangrattato
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale
farina q.b.
olio per friggerle

per la crema di lattuga:

1 cespo di lattuga (il cuore)
vino bianco per sfumare
olio, sale, pepe
uno scalogno

per servire:

4 fette di pane a cassetta

Preparazione:

Tritate la fesa di tacchino (nel mixer, oppure nel tritacarne manuale, che vi assicuro è tutta un'altra cosa; mia madre ne ha uno bellissimo in acciaio che usava quando ero piccola, per fare il tritato in casa...quando sono cresciuta ha deciso che fosse in caso di conservare lo strumento solo per le occasioni speciali!!). Mettetela in una ciotola con la ricotta, la senape e l'uovo e mescolate con una forchetta. Quando comincia ad essere tutto amalgamato aggiungete il pangrattato ed il parmigiano e amalgamate bene il tutto. Formate le polpettine, se del caso bagnandovi il palmo delle mani con un po' d'acqua fredda, per evitare che la carne si attacchi. Subito prima di friggerle passatele nella farina. Friggetele in una capace padella, con olio piuttosto profondo, per circa 7 minuti (dipende dalla grandezza delle polpettine e dalla profondità dell'olio), girandole spesso. Impiattatele e servitele ben calde.

Per la crema di lattuga:

Mondate la lattuga. Rosolate velocemente lo scalogno finemente tritato in una padella con un velo d'olio, unite la lattuga, sfumate con il vino bianco e stufatela per 5 minuti. Salate e pepate, poi frullate il tutto, aggiungendo se occorre, dell'altro olio. Deve essere fluida ma non liquida.

Per servirle: Con un tagliapasta rotondo da 5 cm di diametro, ricavate un foro al centro delle fette di pane a cassetta. Tostate il pane insieme ai centri. Mettete in ogni piatto una cucchiaiata di crema di lattuga, appoggiatevi sopra una fetta di pane tostato, sulla quale disporrete 6 polpettine. Appoggiatevi il "centro" della fetta (tutta questa parte è a scopo puramente decorativo, ma voi potete comporre il piatto come vi pare eh, nel qual caso la ricetta di ferma al paragrafo precedente! :-D ), aggiungete il contorno prescelto e servite.

 

21 commenti:

Monique ha detto...

meraviglia moscerì!! anche la presentazione ha il suo bel perchè..cambia tantissimo l'atteggiamento verso il piatto..no?

GG ha detto...

A parte che sono bellissime da vedere, ma poi io ho un debole per le polpettine...
Brava! GG

salsadisapa ha detto...

speciali veramente! e poi amo tantissimo la senape! me le rifaccio al forno :D

VANESSA ha detto...

come si suol dire questo post casac fagiolo! stav cercando un piattino da fare qst sera e misà tanto che faccio questo! passo al supr e ti faccio sapere! grazie per l'idea :-)

Uvetta ha detto...

Ma che emozione!!!!! davvero, ho quasi le lacrime...grazie per la citazione, ma pure i muffin hai fatto?? Bellissima questa versione con partenza 'a crudo' e la crema di lattuga poi... Visto che è da un bel po' che non le faccio le provo molto volentieri!! bacio

Lilith ha detto...

Devono essere veramente buone, anche io amo la senape e le polpette, infatti le ho fatte anche io proprio l'altro giorno al pomodoro con lo scalogno, poi posterò la ricetta, un saluto e buon fine settimana...

Alex e Mari ha detto...

Anche io ieri sera ho fatto una ricetta di uvetta :-)) Ottime queste polpettine e quella salsina mi ispira proprio. Buon WE, Alex

ziasippa ha detto...

ok..ok
vuoi prenderci per la gola..
:)
il mio fido adora il tacchino le proverò di sicuro..
:)

Uvetta ha detto...

Alex, anche tu! sono onoratissima :-)

Moscerino ha detto...

@ Monique e GG: grazie! :-)
@ Salsadisapa: beh,sai che è proprio un'ottima idea farle al forno? io non ci penso mai...ma è un modo per poter mangiare più spesso le polpette! ma come le fai? metti olio nella teglia o no?
@ Vanessa: poi le hai fatte?
@ Uvetta: si si! ho fatto tutto, la carne l'ho messa cruda solo perchè io per le polpette faccio sempre così.
e i muffins ormai li faccio spessissimo! a proposito, ho un problemino: quando ci metto della mozzarella o altro formagigo si " siedono" un po'. suggerimenti per evitarlo?
@ Lilith: anche le tue devono essere buonissime!
@ Alex: ma dai! e quale?
@ Ziasippa: io? in questo caso è tutto merito di Uvetta! :-)
@ Uvetta: si vede che le tue ricette fanno gola a tutti! :-D

enza ha detto...

ma che belle e poi grazie!
non conoscevo il blog di uvetta è bello come il tuo.
ovviamente sono un pò indietro mi perdonerai? ho avuto troppo poco tempo.
Ti segnalo una iniziativa bella e solidale la trovi qui http://iodagrande.blogspot.com/2008/05/essere-madre.html per favore da un'occhiata ci terrei

emilia ha detto...

Adoro le polpette, farle e mangiarle...possiamo fare cosi': io preparo le polpette e tu porti il dolce ok ???. Buona questa tua versione. Ciao e buona domenica.

NIGHTFAIRY ha detto...

Wow..bellissime queste polpettine, da provare!

VANESSA ha detto...

eccomi qui! le ho fatte? si si come te con il tachcino già cotto e poi me le sono anche divorate! erano buonissime saporite ma delicate!!!! hanno apprezzato il mio amoruccio, il mio suocero e consorte! considera che alla socera non piace nemmeno le senape però ha detto che di quelle polpettine ne arebbe mangiate una vagonata!

sweetcook ha detto...

Che buone! Chissa se si possono preparare con il pollo, in realtà in casa non compriamo quasi mai il tacchino...Comunque mi attirano particolarmente. Complimenti:-)

anna ha detto...

Sembrano davvero buone...andrò anche io a fare un giro da uvetta! Bacioni

ziasippa ha detto...

x uvetta e moscerino

ho preparato le polpettine.. solo che in forma le tue sono + belle...
ma l'ho fatta mia con qualche modifichina..
stasera quando ho tempo la posto

grazie "bimbine" (:P)mi avete fatto fare bella figura
un besos...

Moscerino ha detto...

@ Enza: ora vengo a vedere
@ Emilia: eh eh eh... ok, ci sto
@ Nightfairy: :-)
@ Vanessa: fantastico!! sono proprio contenta!
@ Sweetcook: si immagino si possa fare, forse aumentando un po' la ricotta perchè secondo me il petto di pollo risulta più...secchino
@ Anna: ottima idea!
@ Ziasippa: felice che abbia fatto bella figura anche tu!
p.s. io per farle tutte uguali le peso! sono un po' maniacale lo so...

Dolcezza ha detto...

moscerinuccia, ma secondo te, sono abbastanza light per una dieta? tanto per evitare il solito petto di tacchino! mi piace questa idea!

Dolcetto ha detto...

Ma che belline che sono!! Anch'io come te faccio raramente le polette perchè "mi perdo via"... però vedendo come sono uscite bene a te quasi quasi...

Moscerino ha detto...

@ Dolcezza: beh se le fai al forno magari si...
@ Dolcetto: ma come? hai tanta pazienza nel fare dolci e poi non ne trovi per le polpette? su, su, devi assolutamente provarle!