mercoledì 28 maggio 2008

Brioches siciliane ovvero la mia colazione preferita!

Vi avverto, sta per cominciare un altro periodo briochoso, anche perché ho trovato un altro "acquirente" per le mie produzioni, ossia mio padre, il quale non dissimilmente da mio marito, non ama i dolci ma apprezza molto le briochine!
E dunque, ecco le prime. Ricordate i miei numerosi tentativi di riprodurre le brioches siciliane? Quelle che sto per mostrarvi sono delle sorelle Simili, che ho capito essere una garanzia in fatto di lievitati. Io non credo che le sorelle Simili siano siciliane, però la loro ricetta riproduce in modo sorprendente le nostre briochine. La pasta è morbidissima, priva di crosticina croccante, con una alveolatura piccola e uniforme; il profumo ed il sapore sono molto, molto vicini al risultato che cercavo.
Le ho preparate due volte, e, ad essere sincera, ho ottenuto risultati molto diversi.....voglio dire, erano entrambe le volte buone, ma le prime si sono un po'...non so come dire, appiattite; si insomma, la consistenza era uguale ma la lievitazione si era sviluppata più che altro in orizzontale. Non so perchè...per me gli impasti lievitati vivono di vita propria (oppure io non sono tanto portata) non mi riescono mai due volte nella stessa maniera!

Allora, la foto magari non rende giustizia ma...non sembrano proprio quelle del panificio???? Non ho fatto il "tuppo" (la pallina in cima insomma) per fare prima, ma ci sarebbe stato proprio bene!

Briochine_siciliane_Simili

La ricetta è fantastica, vi consiglio assolutamente di provarla, anche perchè è iper collaudata; infatti, proviene dal forum di Cookaround (al quale peraltro mi sono iscritta, per poi scoprire di non avere proprio il tempo e la possibilità di dedicarmi ad un forum....però ci si trovano un sacco di ricette interessanti, e anche consigli e opinioni di chi le ha già provate), e l'ha inserita Cindystar (i link vi rimandano direttamente alla sua ricetta). Io ho aggiunto un po' di zucchero, e ho modificato le modalità di cottura, usando la teglia di acqua per mantenere la giusta umidità nel forno.

Ingredienti (per circa 12-15 briochine, dipende dalla grandezza):

500 g di farina manitoba
10 g di lievito di birra fresco (ne ho usati anche 12)
100 g di zucchero
75 g di strutto
200 g di latte
2 uova
un pezzetto di baccello di vaniglia
un pizzico di sale

1 uovo per spennellare

Preparazione:
Vi riporto il procedimento indicato per il Ken (o altra impastatrice), nella ricetta originale troverete le istruzioni per impastarle a mano.
Sciogliete il lievito in circa metà del latte tiepido, versatelo nella ciotola; aggiungete le uova, lo zucchero, lo strutto, i semini della vaniglia, la farina ed il sale. Iniziate a lavorare ed aggiungete lentamente il resto del latte, tenendo conto che la capacità di assorbimento delle farine è variabile, quindi non è detto che vi occorra tutto. Impastate a lungo, a velocità 2 finché l'impasto si stacca dalla ciotola (ci vorranno anche 10-15 minuti). Mettete l'impasto in una ciotola unta, coperto con pellicola trasparente e ponetelo in frigo a riposare per 12 ore.
Trascorso questo tempo, prendetelo, fate un rotolo e dividetelo in circa 12 pezzi. Fatene delle palline rotonde (se volete fare il "tuppo", tenete da parte 2 palline e dividetele in tante palline quante sono le brioches che avete fatto), ponetele su una teglia coperta di carta da forno e pennellatele con l'uovo sbattuto. Lasciatele lievitare al riparo da correnti d'aria, fino a che raddoppiano. Nel frattempo accendete il forno a 180°, mettendo sul fondo una teglia con dell'acqua. Pennellate di nuovo con l'uovo sbattuto e infornate per circa 15 minuti.
Se volete che si conservino morbide e fragranti fino al giorno dopo, chiudetele ancora calde dentro un sacchetto di plastica.

Piesse: per la verità anche se uso l'impastatrice non sempre metto gli ingredienti in questo ordine, di solito metto prima la farina, poi il resto e unisco lo strutto per ultimo, solo quando l'impasto inizia a prendere forma.

37 commenti:

anna ha detto...

Yuppy...sono la prima.
Vero le sorelle simili sono una garanzia per ciò che è lievitato e non. Io ho provato ad adattare le ricette in una versione gluten free ma con poco successo...però le versioni glutinose sono di gran successo e le tue brioche con e senza tuppo sono la dimostrazione...bacioni

Moscerino ha detto...

@ Anna: beh secondo me certe ricette non possono essere riadattate, bisogna cercare quelle fatte ad hoc. e poi tu hai fatto un sacco di lievitati bellissimi...se quelli delle simili non ti riescono pazienza!

astrofiammante ha detto...

brioche mon amour....ma quanto sono buoneeeee!!!

GG ha detto...

Che meraviglia, mi è venuta l'acquolina in bocca!!
GG

Camomilla ha detto...

Io penso di avere forse un po' troppi problemi con il lievito... quindi non credo di poterle riprodurre a casa! Ma ti faccio i complimenti perchè sono meravigliose!

Moscerino ha detto...

@ Astrofiammante: è vero!! P.S. carino il tuo nickname!

Moscerino ha detto...

@ GG: grazie!
@ Camomilla: beh anche io ho combinato un sacco di disastri prima di imparare...secondo me devi solo continuare a provarci!!

sweetcook ha detto...

Sai che le ho appena fatte anch'io? Anch'io come te ho cercato per anni una ricetta che mi soddisfacesse e dopo vari tentativi credo di averla trovata, se vuoi confrontarla l'ho messa sul blog (penultimo post).
Me l'ha fatta conoscere Paoletta di http://aniceecannella.blogspot.com/

Comunque a prima vista le ricette che abbiamo seguito sono simili ( come le famose sorelle, ihihi scusa il gioco di parole).

Dimenticavo, complimenti!!!!!

salsadisapa ha detto...

guarda, ho copiato e incollato la ricetta nel mio block-notes di cose da fare, senza neanche batter ciglio :D sono bellissime!

FairySkull ha detto...

Belle queste brioscine !! Ciao Lisa
http://ricettedafairyskull.myblog.it/

Dolcezza ha detto...

mamma mia, mi piacerebbe tanto saperle fare...sono bellissime mos!

VANESSA ha detto...

evviva il periodo briochoso!!!! come sai anche io mi sono affidata alle sorelle simili per i cornettini e bisogna proprio dire che sono affidabilissime! devo vedere se hanno fatto un libro o altro! cmq io non le ho mai assaggiate questo tipo di brioche ma mi ispirano proprio!!! + vai avanti e più diventi brava...sono curiosa di vedere la prossima preparazione.

Spilucchina ha detto...

Ha ha! Io queste le ho fatte direttamente con loro ad un corso proprio sulla pasta briche quest'inverno...fenomenali!
E la scuola di appoggio ci aveva fatto anche la granita al caffè per degustarle al meglio!

Uvetta ha detto...

Anche io ho un brutto rapporto col cubetto di lievito, ma i tuoi periodi briochosi mi fanno sempre venir voglia di riprovare :-)

*PhAbYA* ha detto...

io mi rilasso troppo quando preparo queste cose... l'impasto, l'attesa, l'odore. questo fine settimana mi cimenterò col pan brioche, però ora mi sento indecisa, vorrei provare anche le tue...

phabya

Moscerino ha detto...

@ Sweetcook: adesso vengo a vederle. ho provato anche io la ricetta di paoletta, ma non mi è riuscita...ma ormai sono convinta che non sia un problema di ricette, a volte quando le faccio qualcosa va storto...devo solo capire cosa! mi riservo di riprovare la ricetta che hai fatto tu
@ Salsadisapa: :-) grazie!
@ Lisa: grazie e benvenuta
@ Dolcezza: tu prova e non demordere
@ Vanessa: un libro lo hanno fatto, si intitola "pane e roba dolce" e mi dicono sia pieno di cose interessanti. questa ricetta invece, pare venga da un corso di cucina che hanno fatto
@ Spilucchina: ma daiii! che fortuna!! stavo proprio scrivendo nella risposta a Vanessa che avevo sentito dire che questa ricetta venisse da un corso...ed ecco la conferma da una delle fortunate partecipanti! ma devi dividere i tuoi segreti con noiii!!
@ Uvetta: diciamo che la mia percentuale di successi si aggira attorno al 50% fino ad ora...ma conto di migliorare! :-)
@ Phabya: è vero, rilassa anche me. devo dire che preferisco quando la preparazione avviene in un unica soluzione, il riposo in frigo di una notte un po' mi scoccia, io sono sempre ansiosa di vedere le cose finite!

enza ha detto...

a parte che dal 13 luglio per quanto mi riguarda non si porrà più il problema di farmele da sola qui nella barbarica terra romana.
(che diciamolo, loro vestivano ancora pelli di pecora e noi declamavamo poesie) però da annotare.
signora (piedino che sbatte) che fine hai fatto? Mi mancano i tuoi commenti
:D

Spilucchina ha detto...

Moscerino, molto volentieri! Solo che non c'è nessun resoconto che possa eguagliare l'energia e la grinta emanata dalle mitiche sorelline ultrasettantenni. E' stata un'esperienza che è andata oltre le mie aspettative (già piuttosto alte).

NIGHTFAIRY ha detto...

Ottime..bella scelta di colazione!eheh..deliziaaaa!Buon inizio settimana!

Anonimo ha detto...

Wow, che blog fantastico!!! :-)))

Lilith strega del tè ha detto...

La foto rende, eccome!!!! Fanno una voglia.....

cosa succede in città di nerina ha detto...

un mio segreto? ogni volta che vado a palermo me ne mangio almeno un paio...

un salutino
nerina

Moscerino ha detto...

@ Enza:(faccina contrita) hai ragione...è che proprio non ho tempo per ora...
@ Spilucchina: si lo immagino, vederle all'opera deve essere fantastico!
@ Nightfairy: :-)
@ Lilith: sono contenta, lo scopo è proprio quello! ;-P
@ Nerina: e fai benissimo!! sono deliziose.... benvenuta!

Gunther K.Fuchs ha detto...

sono veramente belle , complimenti per la briosche e per il blog

Claudia ha detto...

miiii che belle moBBide che sono venute, passamene una su su che ci do un mozzicone
allora che fa le provo?
****

emilia ha detto...

Che buone ste brioches !!! Ciao :)

CoCò ha detto...

bellissime anche senza tuppo le tue briochine e se adesso mi prende la voglia faccio come te inizio a fare fornate di brioche nonostante il caldo

Aiuolik ha detto...

Queste brioche mi ricordano Catania, dovrò farle in casa prima o poi!

Ciaooo,
Aiuolik

Moscerino ha detto...

@ Gunther: grazie! benvenuto...
@ Claudia: si si provale! secondo me alla tua bambina piaceranno un sacco!
@ Emilia: grazie!
@ Cocò: ma si, è proprio una soddisfazione farle. E poi tu sei così brava che ti verranno bene di sicuro
@ Aiuolik: si si, falle anche tu! voglio diffondere una vera e propria epidemia di briochite!!!! :-D

mamma3 ha detto...

Mi fido ciecamente del tuo giudizio, e quindi se la ricetta è valida me ne approprio anche io! Elga

sciopina ha detto...

che buone queste brioscine. D'estate non posso mangiarne qualcuna farcita di gelato e panna. Quando ero a palermo questa erala mia prima colazione...e meno male che ci son stata solo un mese...altrimenti avrei dovuto farmi il guardaroba nuovo!

Moscerino ha detto...

@ Elga: grazie!! se le fai fammi sapere come ti sono sembrate!
@ Sciopina: ma dai! nel tuo grande girovagare per il mondo sei stata anche nella mia città?? se per caso ci ritorni fammi sapere!!!!

angie ha detto...

Che storia! Sto per mettermi all'opera pure io. Incrociamo le dita! ;)
baciotti - Tarallucci in trasferta :)

Giorgia ha detto...

grazie per la ricetta moscerino! sono davvero buonissime. ieri le ho fatte e oggi sono finite... le ho anche farcite con il gelato al fiordilatte, anche se non sono sicura siano quelle adatte... un abbraccio!

Moscerino ha detto...

@ Angie: ma come? non mi ero accorta che mi avessi scritto che stavi per farle! saranno venute bene immagino...
@ Giorgia: grazie, sono felicissima che ti siano piaciute! beh secondo me sono perfette per il gelato...ti sono sembrate forse eccessivamente soffici?

Giorgia ha detto...

no, no! secondo me erano perfette. non ero sicura fosse la ricetta giusta, pensavo che fosse diversa magari... acc, posso dire di avere la ricetta delle brioches da mangiare con il gelato, allora! proverò a fare il gelo di melone e ad accompgnarlo con queste briochine. a proposito, hai qualche ricettina? credo che avrebbe successo se la postassi...

Moscerino ha detto...

@ Giorgia: ma sai che mi hai dato una bella idea??? lo posterò di sicuro!