venerdì 6 maggio 2011

Rotolo con crema pasticcera alla fragola

Per la serie: “a volte ritornano”, eccomi qui, a lottare strenuamente per tener vivo questo blog. Non so cosa mi sia preso (ed ormai sarete pure stufi di sentirmelo ripetere, visto che più o meno in tutti gli ultimi post vi ho propinato le mie sconsolate riflessioni sullo stato comatoso di questo povero sito), ma trovo sempre più difficile mantenere in piedi tutto questo (le foto, la luce, il piatto e, soprattutto, le ricette…).

Non è che non sia felice, ma non ho più voglia di cucinare per il blog. Sarà la mancanza di tempo, sarà che mi vedo ingrassata, ma ormai mi sono data senza ritegno (e senza troppi rimpianti) ad una cucina super light e super semplice, che praticamente contempla come unico metodo di cottura la piastra, per carne e pesce, e la bollitura o il vapore per verdure ed affini. Di dolci, poi, nemmeno l’ombra. Mi concedo soltanto le fette biscottate (che vi ho già proposto in ben tre versioni, qui, qui e qui) e la pizza il sabato sera. Capirete bene che c’è poco da pubblicare in una simile scelta di alimenti!

Intendiamoci, ogni tanto sfoglio sospirando i miei adorati libri di cucina e sogno di preparare le delizie che vedo…ma questi pensieri non si traducono più in azione! Anche ieri, mentre sfogliavo il libro di Cookaround, La cucina degli italiani, per cercare la ricetta della crema di oggi, contemplavo la selezione di dolci e pensavo a quanto sarebbe bello se qualcuno, in questo momento, cucinasse per me i canestrelli, o la torta alla ricotta, o magari una bella mousse. Ma nemmeno per un attimo mi ha sfiorato l’idea di fiondarmi in cucina a prepararmeli da sola!

Poi, però, ho letto queste parole, nel blog di un amico scrittore, in un post intitolato “Perché muore un blog” : “Un blog muore per inedia, di norma.
Qualcuno, gente di carattere, a un certo punto pone fine all'agonia staccando la spina con un colpo secco.
Altri, sentimentali dal cuore di marzapane, come il sottoscritto, non se la sentono di ricorrere all'eutanasia, e ne contemplano inerti lo stato comatoso per mesi o anni.
Perchè muore in blog? Per mille motivi diversi. (…)
”.

E mi è venuta voglia di dare un colpo di “defibrillatore” al mio blog, pubblicando una nuova ricetta. Perché quelle parole, così tremendamente calzanti anche al mio caso, mi hanno fatto male. Forse, dopo tutto, non sono ancora pronta a lasciarlo morire…ma ho bisogno anche del vostro aiuto!

Tanto per farvi un’idea della situazione del mio archivio: questa ricetta risale esattamente ad un anno fa. La crema proviene dal libro di cui sopra, l’idea di metterla in un rotolo di bisquit è, una volta tanto, esclusivamente mia.

Crema_paticcera_fragola_s

Ingredienti

per la pasta biscquit (la stessa che ho pubblicato qui)

100 g di farina
3 uova
90 g di zucchero
30 g di burro fuso

per la crema alla fragola

2 uova intere
latte q.b. per raggiungere mezzo litro
130 g di zucchero fine (Zefiro)
30 g di farina 00
4 vaschette di fragole (2 nella ricetta originale, ma a me sembravano poche)
3 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiai di sciroppo di fragole
1 limone non trattato

per farcire e decorare

2 cucchiai di rum
1 vaschetta di fragole
zucchero a velo per spolverizzare

Preparazione

Preriscaldate il forno a 180°. Sbattete a lungo (anche 10 minuti) con un le fruste elettriche o con la planetaria 2 uova e un tuorlo con lo zucchero, finchè saranno spumosi e sollevando le fruste il composto "scriverà" (cioè formerà dei nastri di pasta che tarderanno ad affondare). Incorporate la farina gradualmente, quindi il burro fuso freddo. Montate a neve l'albume con un pizzico di sale e unitelo delicatamente al composto con una spatola, avendo cura di non smontare l’impasto. Rivestite la placca del forno con carta forno, stendetevi l'impasto in uno strato uniforme ed infornate a 180° per 15 minuti. Per la precisione le ricette di questo composto, detto "pasta biscotto" prevedono tempi più brevi, tipo 8 minuti, ma nel mio forno dopo 8 minuti era ancora del tutto crudo. L'importante è che resti appena dorato e morbido, NON deve diventare croccante, a dispetto del nome.

Quando sarà tiepido, staccate delicatamente la carta forno, ponetelo su un canovaccio umido ed arrotolatelo stretto.

Frattanto, preparate la crema.  Frullate le fragole con i 3 cucchiai di zucchero semolato, mettetele in un pentolino e fatele bollire per una decina di minuti, con la scorza del limone (lasciata in grossi pezzi, in modo da poterla poi rimuovere). Togliete dal fuoco, versate in un recipiente graduato ed aggiungete tanto latte quanto ne occorrerà per arrivare a mezzo litro di composto. Unite lo sciroppo di fragole.

Montate le uova con lo zucchero ed un pizzico di sale fino ad ottenere una crema spumosa e bianca, aggiungete la farina setacciata, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto. A questo punto, unite poco alla volta i due composti (uova montate e fragole e latte).

Mettete il tutto in un pentolino su fiamma bassissima e fate addensare mescolando continuamente con una frusta a fili, fino ad ottenere la consistenza di una crema pasticcera.Togliete la scorza di limone e mescolate fino a completo raffreddamento, oppure mettete la crema a raffreddare in un recipiente, ponendovi della pellicola trasparente direttamente a contatto con la crema (questo impedirà la formazione della fastidiosa “pellicina”).

Quando la crema sarà sufficientemente fredda, prendete la pasta bisquit, srotolatela sempre con l’aiuto del canovaccio, spruzzatela con il rum e stendetevi sopra la crema alla fragola. Tagliate le rimanenti fragole a pezzetti e distribuitele sopra la crema. Arrotolate di nuovo tutto e lasciate riposare il rotolo in frigo almeno due ore. Al momento di servire, spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

26 commenti:

Federica ha detto...

mamma mia che bontà! complimenti! buon w.e.!

anna ha detto...

Tesoro resisti...pubblica pure ricette light con foto orribili ma non abbandonare la tua creatura :)....il tuo è uno dei vecchi blog che seguivo e ho ancora voglia di leggere le tue storie.
Un abbraccio
Anna

Uvetta ha detto...

Meno male che hai trovato il defibrillatore! non mollare, le grandi passioni sono fatte anche di grandi silenzi, condividiamoli!
Ti abbraccio. Forte. Sil

Letiziando ha detto...

Anche zoppicante, con sospirati silenzi e ritorni di "fuoco e fiamme" ,ma spero tu non mollerei il blog....non ti seguo da moltissimo, ma ogni volta che passo di quà, lo faccio sempre con grandissimo piacere. Ed oggi ad accogliermi c'era veramente TANTA ROBA :)

Wennycara ha detto...

Oh carissima, ho letto il tuo post ieri sera, ciondolavo dal sonno ma un tuo aggiornamento era troppo importante per essere rimandato!!!
Ti dirò, ho l'impressione {beh, anche i fatti lo confermano} di aver vissuto la situazione che ha descritto il tuo amico {a proposito, mica mi passeresti il link del suo post?}, eppure come te sono tutt'altro che pronta a chiudere il blog. No, giammai, non voglio farlo. E allora nuovi progetti, impegni, direzioni... e chi se ne frega se non cucini più di tanto, io è da marzo che non posto una ricetta! E comunque non dare niente per scontato o poco interessante: ci sta anche che seguirti in questo tuo passaggio possa essere utile per tanti. Non mollare, coraggio. Io ci sono sicuramente, contaci!
Un bacio,

wenny

Simo ha detto...

hai fatto benone...tu mica lo devi chiudere il blog, sai?!
E non deve diventare una costrizione...quando ti senti ci scrivi...
Questo rotolo è divino, a me non riesce mai...si spacca sempre nell'arrotolarlo!
Bravissima...
baci

Daphne ha detto...

Ciao! Mi intrufolo in questo post per avere da te un suggerimento su un'altra delle tue ricette!
Mi è molto piaciuta la tua torta di pere e ricotta con la pasta biscuit...io proverò a sostituire le pere con un'altro frutto perchè quelle non posso mangiarle :)

Ho un dubbio su quando dici: "Prendete un cerchio da pasticceria e adagiatelo sul piatto da portata. Rivestitelo di carta forno o di acetato."

Esattamente cosa e come devo rivestire? Non capisco se ti riferisci al cerchio o al piatto e come in entrambi i casi O_o
Scusa la domanda ma non mi trovo in quel punto..vorrei fare la torta per sabato prossimo e ci tengo a non combinare pasticci :D
Mi da l'idea di essere buonissima!
Aspetto tuoi chiarimenti ed eventuali suggerimenti per un ottima riuscita! ^__^

Serena ha detto...

Che bello rileggerti! Il ritorno é un gran ritorno, spero di rileggerti presto!
Un abbraccio

LAURA ha detto...

Ciao, ho letto il tuo post....non penso sia l'ora di chiudere, prenditi i tuoi tempi, continua la dieta, scrivi qualsiasi cosa sul blog in attesa di tempi migliori, ma continua perchè ho l'impressione che ti costerebbe di più lasciar perdere!!!
Mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori e continuo a seguirti....un bacio, a presto

Moscerino ha detto...

@ Federica: grazie!
@ Anna: ci proverò...e grazie!
@ Uvetta: eh eh eh....va bene, cercherò di impegnarmi
@ Letiziando: :)
@ Wenny: (adesso aggiungo il link al post, ma cmq lo trovi nell'home page che ho linkato). Lo so che tu ci sei sempre!
@ Simo: prova ad avvolgerlo nel canovaccio umido appena lo sforni, oppure dipende dalla ricetta...devo dire che con questa io non sbaglio mai
@ Serena: grazie!
@ Laura: grazie, è bello sapere che ti sia unita ai miei lettori anche se in questo momento pubblico pochi aggiornamenti

Moscerino ha detto...

@ Daphne: allora, a te riservo una risposta singola: dunque, effettivamente ho fatto un piccolo errore nella ricetta. Ho scritto di rivestire il cerchio (perchè è a quello che mi riferivo) con acetato o carta forno, in verità volevo dire pellicola. Magari va bene pure la carta forno se prima imburri l'interno del cerchio per farla aderire bene, ma credo sia meglio la pellicola. In pratica devi avvolgere ben bene il cerchio nella pellicola, mettendola anche all'interno, nella parte che andrà a contatto con la crema, cercando di non fare grinze alla pellicola, perché poi si imprimerebbero nella crema. Rivestendo l'interno del cerchio ti verrà più facile sformare il dolce. spero di essere stata chiara! Se hai altri dubbi chiedi pure!

Daphne ha detto...

Bene benissimo!! sei stata esaustiva! non ho un cerchio di quelli da pasticceria, non so se riesco a recuperarne uno in tempo ..però ho una teglia a cerniera dalla quale pensavo di scorporare il cerchio appunto...speriamo venga bene lo stesso! ^___^
apporterò delle modifiche solo nella scelta del frutto :) ti farò sapere comè venuta!
Non puoi abbandonare il blog! Da che pulpito O_o
Io lho abbandonato :D ma improvvisamente questa settimana mi è tornata la voglia di cucinare e di rinfrescare il lievito madre che incredibilmente è resuscitato!
Merito anche tuo e della tua torta e del tuo pane cafone ^__*
Ritrova i poteri ;) anche light..io non li disdegno affatto, prossimi come siamo alla prova costume :D
Baci!

Moscerino ha detto...

@ Daphne: vai tranquilla, il cerchio della tortiera va benissimo, anche io l'ho usato più volte prima di acquistare il cerchio da particceria.
attendo di sapere com'è venuta e soprattutto che frutta userai!

Littledesserts ha detto...

Ti faccio i complimenti oltre che per la ricetta super anche per il tuo blog...

mi farebbe piacere e tu venissi a visitare anche il mio blog

http://dolciedesserts.blogspot.com/

Tortino al cioccolato ha detto...

ciao moscerino! mi sono ritrovata tantissimo nelle tue parole, ti capisco benissimo! neanche io voglio far morire il mio blog, ma di tempo ce n'è sempre meno, in + spesso capita che i dolci non mi vengono e mi deprimo...mi dico "ma cosa sto qui a fare? tanto non sarò mai una brava pasticcera!!"...poi ci riprovo, qualcosa mi viene bene e allora continuo, ma a rilento! sinceramente mi hai dato 1 po' di ottimismo! tu non devi assolutamente lasciare cadere il tuo blog, sei bravissima!! ankio mi aggiungo alla lista delle tue sostenitrici! ti mando 1 bacio..magari adesso vado in cucina a pasticciare... :-)

Ivana - LaCucinaAccanto ha detto...

Questo dolce è molto invitante, ma da te apprezzerei anche ricette leggere. Quindi non pensare di chiudere.
Se vuoi partecipa alla nostra festa di condominio inviando ricette nuove o già pubblicate a http://lacucinaaccanto.blogspot.com/2011/05/buffet-in-giardino-la-nostra-prima.html
Ti segnalo anche un’altra raccolta organizzata da Elisa la nostra “amministratrice”
http://massaiacanterina.blogspot.com/2011/05/mai-dire-basta-una-raccolta-che-finisce.html
La tua partecipazione sarà molto gradita
Grazie
Buona giornata

Milen@ ha detto...

Carissima prenditi il tempo che vuoi e adatta questo spazio alle tue esigenze: noi ti leggiamo sempre con affetto e interesse :D

Milen@ ha detto...

Ti copierò l'idea della crema di fragole :D

Lady Boheme ha detto...

Una vera delizia!!! Complimenti, un abbraccio

Manu Di Nazareth ha detto...

Moscerino, sarebbe davvero un peccato chiudere questo blog così carino, l'ho scoperto da poco e ti ho subito messa tra i preferiti... sono io che porto sfiga? :) Anche se volessi ridurre la quantità di post scritti, non privare coloro che vagano nel web di questo spazio fantastico che sei riuscita a creare! Un archivio di te sparso nella rete non costa nulla, e magari senza saperlo, avrai salvato la vita (o anche solo il pranzo) a qualcuno! Sarò una nostalgica, ma non si chiude/butta via mai nulla!
A presto! ;)

Moscerino ha detto...

@ Tortino al cioccolato: grazie per il sostegno! sono felice di averti fatto venire voglia di tornare in cucina a pasticciare!
@ Ivana: non ho ancora avuto il tempo di vedere le vostre raccolte, ma trovo carinissima l'idea del "condominio" ! :)
@ Milena: grazie. Chissà che meraviglia tirerai fuori con la crema..
@ Lady Boheme: grazie
@ Manu:Ma no, tu non c'entri...il blog langue da un pezzo ormai...ma mi hai fatto troppo ridere con l'idea di aver salvato il pranzo di qualcuno, quindi cerco di tener duro! :D

Mommy ha detto...

uuuuuhh ke bello e buono! COMPLIMENTI ANCHE PER IL BOG VERAMENTE BELLO

Anonimo ha detto...

deliziosa questa ricetta complimenti!!
sei davvero brava in cucina..perchè non partecipi a questo concorso http://www.santacristina1946.it/communityandsocial si deve creare un itinerario gastronomico e il premio è una vacanzina in Toscana :)

Angela ha detto...

che buooooooooooooono !!!!!

Anonimo ha detto...

che bontà!!! ricetta da rifare assolutamente :) ma le foto le fai tu? sono fantastiche!! dovresti partecipare al concorso stappa e scatta di santa cristina http://www.santacristina1946.it/stappaescatta !!! ne hai sentito parlare? si vince un iPad2! Baci, Sonia

Alice4161 ha detto...

Proprio goloso..buona la crema alle fragole.


ciao