domenica 29 giugno 2008

La colazione è servita - atto III. Torta al limone

Questa torta costituisce, insieme alle briochine fatte in casa, una delle mie colazioni preferite ed ha anche il vantaggio di essere più leggera di altri dolci, in quanto è preparata usando l'olio al posto del burro. L'olio è previsto proprio nella ricetta originale, che proviene da un vecchissimo ricettario della Bertolini, molti di voi lo conosceranno, era quello con la storiella illustrata di "Maria Rosa" alla fine; ve lo ricordate??? Mia madre lo ha usato per anni e da là ho preso le ricette dei miei primi dolci; ci sono molto affezionata ed oltre tutto trovo che contenga ricette semplici ma deliziose.
Per rendere più golosa ed anche più morbida la torta, ho aggiunto una farcitura, a base di limone e marmellata di albicocche, approfittando di una bella scorta di limoni biologici (anzi proprio del giardino di casa di un'amica) che avevo ricevuto in dono. In questo modo, peraltro, la torta si è mantenuta morbida e fragrante molto a lungo.
Trattandosi, come vi dicevo, di uno dei miei dolci da colazione favoriti, la aggiungo alla lista delle mie colazioni favorite. Con questa arriviamo a tre....beh avrete capito quanto mi piaccia variare la colazione...ed infatti alla lista delle mie colazioni-tipo mancano gli innumerevoli tipi di biscotti che ho preparato!!

torta_campagnola

Ingredienti:

per la torta:

300 g di farina
150 g di zucchero
2 uova
una tazzina da caffè di olio
il succo di mezzo limone (di uno intero, se è piccolo)
la scorza di grattugiata di un limone non trattato
2 o 3 tazzine di latte
una bustina di lievito per dolci

per la farcitura:

3 limoni medi (2 se sono grossi)
4 o 5 cucchiai di zucchero
1 cucchaio di amido di mais
100 g (circa) di marmellata di albicocche

Preparazione:

Imburrate ed infarinate uno stampo da 24 cm di diametro. Preparate tutti gli ingredienti e quindi accendete il forno a 180°.
Grattugiate la scorza del limone, quindi spremetene il succo. Sbattete a lungo, con il robot o con le fruste elettriche, i due tuorli con lo zucchero finché saranno chiari e spumosi; aggiungete, mescolando a bassa velocità, la scorza del limone ed il succo, poi l'olio. Aggiungete adesso la farina setacciata, mescolando con un cucchiaio di legno. Continuate unendo tanto latte quanto basta per ottenere un soffice impasto, senza che diventi troppo liquido. Montate i due albumi a neve ferma ed uniteli al composto a cucchiaiate, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Infine, unite il lievito, anch'esso setacciato. Versate il composto nello stampo ed infornate per circa 30 minuti. Sfornate il dolce e lasciatelo raffreddare.
Frattanto, preparate la farcitura al limone. So che una "crema" priva di uova e latte può sembrare strana, ma è una ricetta sperimentata che ho provato in infinite varianti, con il succo di diversi agrumi ed anche con altri tipi di frutti. Più che di una crema si tratta di una specie di "marmellata" o gelatina di frutta...in ogni caso è una farcitura leggera, perchè priva di grassi, e molto fresca. Credo che l'originale fosse in una ricetta di Angie, un plum cake con questa farcitura, ma con arancia e limone, mi pare.
Spremete i limoni e mettete il succo in un pentolino; mescolatevi l'amido e lo zucchero, quindi mettete su fuoco bassissimo e mescolate finché non si sarà addensata. Assaggiatela per verificare che lo zucchero sia sufficiente e, se del caso, aggiungetene ancora. Lasciate raffreddare la crema.
Tagliate il dolce a metà; su una metà spalmate la confettura di albicocche, sull'altra la farcitura di limone, quindi ricomponetelo. Prima di servire, cospargetelo di zucchero a velo e...buona colazione a tutti!!

34 commenti:

sweetcook ha detto...

Wowwwwwwwwwwwwwwwwwwwwww!
Un ottimo modo per cominciare una nuova settimana:D
Anche a me piace variare la colazione, ma la prediligo sempre e rigorosamente dolce;-)
Buon lunedi!

Alex e Mari ha detto...

Che bella sofficiosa! La giornata non potrebbe iniziare meglio.
Ciaoooo, Alex

Sere ha detto...

Che spettacolo questa tortona!!!!
Brava cara!!!

Monique ha detto...

una vera meraviglia...io non amavo il limone fino a poco tempo fa invece trovo che dia un gusto davvero particolare, quasi frizzante!!! buonissima questa..

Moscerino ha detto...

@ Sweetcook: ah beh, anche io sono per il dolce....sempre!
@ Alex: sono d'accordo! ciaoooo
@ Sere: grazie!!! ma tu? a che punto sei con i preparativi? se non sbaglio manca pochissimo!

enza ha detto...

ehi bellissima e poi chi non ricorda la canzone?
brava brava maria rosa...
senti ma che tipo di olio? hai usato l'olio di semi o quello di oliva? io per i dolci uso quello di riso che ha un sapore neutro ed è più salutare di quello di semi, anche se costa un botto.

Moscerino ha detto...

@ Monique: ciao cara! mi era sfuggito il tuo commento....riparo subito! grazie dei complimenti...io il limone, come ho detto più volte lo adoro! mi piace quella nota agra e profumata e conferisce ai piatti
@ Enza: guarda,il ricettario, vecchio com'è, non indica che tipo di olio...a quei tempi non ci si faceva di questi problemi! io uso un olio d'oliva leggero, perchè in questo caso il latte ed il limone non fanno sentire il sapore dell'olio; in altri casi faccio metà olio d'oliva e metà di semi di arachide...l'olio di riso non lo conoscevo proprio, ma magari adesso lo cercherò

VANESSA ha detto...

MARIA ROSA MARIA ROSA QUANTE COSE SAI FAR TU....ah che ricordi che hai riportato alla mente...mentre mamma faceva sempre il solito ciambellone io spulciavo il ricettario tutto macchiato di zucchero farina e uova ;-P bellissima la torta anche a me piacerebbe variare a colazione ma non trovo mai la voglia le sere prima di preparare dolcini di questo genere... oddio come ti invidio è bellissima questa torta semplice e genuina...sa di casa come il ricettario di maria rosa!!!

Dolcezza ha detto...

mmmm!! che profumo che deve fare questa torta! io questa settimana vorrei smettere di mangiare del tutto....:) cmq questa si che è una colazione!un abbraccio

Moscerino ha detto...

@ Vanessa: anche il mio ricettario è tutto macchiato...e se lo annuso profuma di farina e di lievito...e sa di casa! peccato che io mi debba accontentare delle fotocopie adesso...mia madre non me l'ha voluto cedere quando mi sono sposata!!! :-D
@ Dolcezza: smettere di mangiare???? esagerata!!! e poi non è mai una buona soluzione per dimagrire...poi avresti una settimana di fame arretrata! hi hi hi!

Ago ha detto...

Ciao cara Moscerino!
Sai che anche uno dei miei dolci preferiti per colazione, e che piaceva anche moltissimo a mia mamma, è un dolce sofficissimo e profumatissimo, sempre all'olio, della bertolini?
E' da un bel pò che non lo faccio e me ne hai fatta venire una voglia di quelle...un giorno di questi lo rifaccio!
Appena posso provo anche questo che ha un aspetto buonissimo davvero!
un bacione
Ago :-D

Pane, burro e marmellata!

Moscerino ha detto...

@ Ago: ma forse è lo stesso dolce, solo che qui ho scritto un nome diverso per via della farcitura che ho messo...la torta sul ricettario si chiama "torta campagnola"...è quella che intendi tu??
P.S. la rosa della tua immagine personale è molto bella

anna ha detto...

Mi piacciono molto i dolci sofficiosi da pucciare in una bella tazza di latte e poi se sono un po' light meglio posso mangiarne una fetta in più! Baci

Wawa ha detto...

Lascio un commento qui, anche se riferito alle Briochine di qualche tempo fa, perché almeno son sicura che lo leggerai velocemente.
Nel post di cui sopra ti domandavi come mai le "cose che liavitano" non ti vengono mai uguali, se dipendesse magari da te... Beh, mettiti l'animo in pace, non dipende da te, ma dal CLIMA! Cioè più esattamente dal tasso di umidità, dalla temperatura e, certamente, anche dalla manualità, ma è un pò secondario in termini di lievitazione. Te lo dico con cognizione di causa, è il mio lavoro! Baci e... evita, se puoi, di darti da fare con i lieviti nei giorni uggiosi!
Lauretta

Moscerino ha detto...

@ Anna: è vero, la penso esattamente come te...e non solo per problemi di linea! far fuori in un paio di giorni una torta con un sacco di uova e di burro non è proprio il massimo per la salute...che si abbiano problemi di linea oppure no! e dato che io sono un'inguaribile golosa cerco di preparare cose che posso spazzolare in fretta senza troppi rimorsi! eh eh eh!
@ Lauretta: wow, grazie ...mi hai rassicurato! credevo di essere io un disastro...però credo che con l'esperienza si possa imparare a gestire gli "inconvenienti" provocati dal clima in modo da ottenere buoni lievitati con qualsiasi tempo o quasi. MA dato che io NON ho ancora quell'esperienza....seguirò il tuo consiglio! con il caldo e l'umidità che c'è qui sono sicura che combinerei solo guai!!

*PhAbYA* ha detto...

Guarda guarda! si parlava giusto da me di cose limonose e quindi colazionose! bel post, e ottima colazione!!!

phabya

ziasippa ha detto...

la faccio molto simile...
ed hai ragione è deliziosa.
baci

Susina strega del tè ha detto...

Dai, la torta al limone con farcitura deve essere buonissima!!! Questa non me la perdo proprio, la copio subito!!!!

Ciboulette ha detto...

Moscerino, mi piace la torta ma soprattutto l'idea di questa cremina senza uova, e poi anche io ho dei bei limoni da giardino....le tue colazioni sono fantastiche, e lo dico a ragione veduta cisto che ho fatto le brioscine siciliane, troppo buone!!!
Dopo averle viste prima da te e poi dappertutto non potevo piu'resistere...un bacio!!

enza ha detto...

bambola mi hanno regalato 3 cedri 3 sai che ti dico?
che spiaccicata sul vetro del parabrezza ci son finita io a leggere tutto quel che fai :D

Moscerino ha detto...

@ Phabya: già già! per me limone e colazione è un connubio ideale!
@ Ziasippa: :-) dimmi se sei d'accordo: tutto dipende dalla bontà dei limoni. se non sono abbastanza profumati la torta non sa di molto...
@ Susina: :-D
@ Ciboulette: felice che le briochine ti siano piaciute...e che approvi le mie colazioni! allora qualche volta ti invito!! ;-)
@ Enza: eh eh eh!! quanto tempo che non pensavo alla storia del parabrezza...! beh la torta deve venire benissimo pure con i cedri!

ziasippa ha detto...

x moscerino
daccordissimo!!!
Uso sempre se posso i limoni di mia zia o di mia suocera, senza conservanti... lavati con acuqa fredda che sprigionano + sapore e di cui puoi mangiare pure la buccia

Claudia ha detto...

sbav, slurp, gulp...
non trovo altro modo per esprimere il mio stupore e meraviglia per questa delizia
brava *
Cla

Dolcetto ha detto...

Che bella questa torta al limone, è anche molto leggera, perfetta per questo periodo. Anche la farcia mi piace, l'avevo vista anch'io in giro e continuo a ripropormi di farla ma poi rimando sempre... Intanto stampo la tua delziziosa versione!
Buon w.e.!

Moscerino ha detto...

@ Ziasippa: :-D
@ Claudia: grazie...ma è davvero una tortina semplice semplice! quasi "dietetica"
@ Dolcetto: grazie, vale la pena di provare questa farcia. é fresca e leggera, perfetta per l'estate!

Claudia ha detto...

e allora? buonissima è!
:)
Cla

elisabetta ha detto...

I ricettari Bertolini li ho letteralmente consumati... alcune torte sono davvero fantastiche!
Questa la divorerei in men che non si dica, adoro le torte al limone.
Un bacione :))

Moscerino ha detto...

@ Elisabetta: :)) si..ricordo che anche tu hai scritto più volte di amare le torte al limone...abbiamo una passione in comune!

Anonimo ha detto...

Buona questa torta! Sul tuo blog ho trovato tante cose interessanti da copiare.

Sara

Moscerino ha detto...

@ Sara: grazie, spero che quando avrai realizzato qualcuna delle mie ricette tornerai a dirmi se ti sono piaciute! a presto!

anirac ha detto...

non ho usato mai l'olio invece del burro per fare le torte...ma qualche giorno dovrò farlo, questa torta si vede bellissima ..e con il limone deve essere molto buona!

ELISABETTA ha detto...

Ciao! Vorrei tanto fare questa torta nel weekend..ma quanti grammi ci vogliono di olio? Non capisco dalla tazzaina,avendone di misure diverse..grazie,Elisabetta

Moscerino ha detto...

Ciao Elisabetta,mi dispiace ma non so quanti grammi di olio occorrano,non li ho mai pesati però per ovviare al problema posso dirti che io uso come unità di misura un bicchierino da caffè di quelli di plastica. Spero di averti aiutata!

ELISABETTA ha detto...

Certo! Hai reso proprio l'idea con l'esempio del bicchierino.Allora,ne usi veramente poco di olio?!...grazie ancora per la risposta! Elisabetta