sabato 7 febbraio 2009

Tartufi cioccolato e grappa

Oggi mi sento pigra...poca voglia di cucinare o di proporvi ricette, quindi ne ho ripescata dall'archivio una facile facile, che non richiederà una lunga esposizione. Del resto, dopo le ultime creazioni, davvero lunghe sia da realizzare che da spiegare, ho pensato che ci stesse bene un dolcetto facile facile, per soddisfare con poca fatica la nostra voglia di dolci! Inoltre, con il tempo che fa per ora, così grigio, cupo, piovoso e ventoso fa proprio piacere starsene a casa godendosi un bel comfort food come questo!

Sono certa che li avrete fatti e, con tutta probabilità, pubblicati già tutti quanti, ma vi lascio ugualmente la mia ricetta.

Tartufi_s

Le mini cialde in cui sono inseriti non le ho fatte io....me le hanno regalate insieme alla grappa che ho utilizzato per aromatizzare i tartufi e ho pensato che fossero un modo insolito per presentarli e servirli.

Ingredienti (per una trentina di tartufi):

200 g di cioccolato fondente al 70%
50 g di cioccolato al latte
250 g di panna fresca
1 noce di burro
1 bicchierino di liquore al cioccolato*

per decorare:

cocco grattugiato
mandorle a lamelle (precedentemente tostate)
cacao amaro in polvere
zucchero a velo
granella di pistacchi

* si tratta di un liquore fatto con cioccolato e fior di grappa...è delizioso, profumato e non eccessivamente alcoolico. Le cialdine le regalavano insieme al liquore, suggerendo di utilizzarle come "bicchierini" per degustarlo.

Preparazione:

Tritate il cioccolato e mettetelo in una terrina. Portate ad ebollizione la panna, toglietela dal fuoco, unitevi il liquore e versatela sul cioccolato grattugiato; aggiungete la noce di burro e mescolate bene con una frusta a mano fino ad ottenere una ganache lucida ed omogenea. Fatela raffreddare mescolando di tanto in tanto per non far formare la pellicola in superficie. Copritela e ponetela in frigo per una notte o per almeno 6 ore.

Preparate l'occorrente per la decorazione disponendo i vari ingredienti in ciotoline separate. Prendete la crema dal frigo, aiutandovi con un cucchiaino prelevatene un po' e fatela rotolare velocemente tra i palmi delle mani (per mantenerle sufficientemente fredde da permettervi di maneggiare agevolmente la ganache, sciacquatele ogni tanto sotto l'acqua ed asciugatele perfettamente), formando una pallina regolare che passerete in uno degli ingredienti che avete scelto come copertura. Proseguite fino ad esaurimento della crema. Per evitare che la crema si sciolga, prelevatene un po' alla volta e ponete la restante in frigo, mentre vi occupate di formare i tartufi con le mani. Per evitare di fare pasticci con in vari "gusti", utilizzateli separatamente e cioè preparate prima tutti i tartufi al cacao, poi quelli al cocco, poi quelli ai pistacchi e così via, calcolandone circa 5 o 6 per tipo.

17 commenti:

Barbara ha detto...

Mamma mia... mi hai fatto venire davvero l'acquolina in bocca e l'idea delle cialdine è davvero simpatica, brava!

manu e silvia ha detto...

Proprio quello che ci vorrebbe adesso! son golosissime..e un pò di grappa sicuramente le rende davvero un dessert particolare!
bacioni

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Simpaticissime queste cialde e anche pratiche.
Stai meglio?
Un abbraccio
Alex

Giò ha detto...

sembrano mini coni gelato ma con sorpresa,una bella idea!

Wennycara ha detto...

Davvero un'idea originale, brava.
Tempo fa assaggiai un liquore al cioccolato, era la specialità di casa del ristorante quindi figurati se mi davano delle dritte su dove trovarlo :|
vediamo se sarò più fortunata, le cialdine sono dei tesorini e la ricetta deliziosa ;)
buona domenica!
wenny

Moscerino ha detto...

@ Barbara: :)
@ Manu e Silvia: quei piccoli involucri croccanti si sposano davvero bene con la morbidezza e la voluttuosità dei tartufi. da provare!
@ Alex: si grazie, ma ancora niente frutta e verdura per me! Non sai che monotonia a tavola senza questi fondamentali ingredienti!
@ Giò: grazie!
@ Wenny: beh io l'ho ricevuta in dono in un cesto natalizio e quindi non ti so dire dove puoi trovarla....ma magari controllo se compare il nome del produttore sulla bottiglia e te lo dico, così magari riesci a trovarla...ormai con internet si fanno miracoli

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Ci vorrebbe giusto uno sfizioso dolcetto dopo cena ... peccato non potersi servire subito. baci

NIGHTFAIRY ha detto...

Ma che belli che sono, i tartufi più belli che abbia mai visto!!!

Camomilla ha detto...

Ti capisco, quando il cielo è sempre così grigio il mio umore ne risente irrimediabilmente...
Davvero graziose le cialdine che hai utilizzato per servire questi tartufi!
Baci

Vanessa ha detto...

beh ogni tanto ci vuole anche un dolcino semplice e veloce da preparare no!!!!ci evuole equilibrio anche in cucina!!!! carinissimi questi tartufi in cialda!

Saretta ha detto...

carinissimi!E poi chissà che golosità!
Bacione

Moscerino ha detto...

@ Twostella: non ti resta che prepararli e tenerne una scorta in frigo. si conservano piuttosto a lungo
@ Nightfairy: vuoi dire esclusi i tuoi??? ;-)
@ Camomilla: oggi tra uno scroscio di pioggia e un altro qui c'è stato finalmente un po' di sole
@ Vanessa: perfettamente d'accordo!
@ Saretta: il contrasto croccante/morbido è davvero goloso!

sweetcook ha detto...

Le ricette di tartufi non sono mai abbastanza:P e poi li hai presentati in un modo così carino...

anna ha detto...

Un idea per san valentino. Così non li ho mai fatto, li ho sempre fatti solo con rum e rotolati nel cacao amaro...bacioni

conunpocodizucchero ha detto...

bellissimi! Poi quel tocco in più delle cialdine è da vero moscerino!
un bacione

Ciboulette ha detto...

sono carinissime, moscerino! E le tue foto sempre più belle :)

Moscerino ha detto...

@ Sweetcook: :)
@ Anna: beh è divertente variare le coperture secondo me!
@ Conunpocodizucchero: :)
@ Ciboulette: graaazie! :))